October 16, 2014
October 15, 2014
Prima lezione del corso di programmazione che ho organizzato per mio figlio e i suoi compagni. Per la precisione quelli i cui genitori hanno dato la giusta piorità allo studio di questa materia ;) via Facebook http://on.fb.me/1sfpuak

Prima lezione del corso di programmazione che ho organizzato per mio figlio e i suoi compagni. Per la precisione quelli i cui genitori hanno dato la giusta piorità allo studio di questa materia ;) via Facebook http://on.fb.me/1sfpuak

October 14, 2014
Mai avrei pensato di avere una pagina su Telesette :) Ma sono molto felice di questa nuova avventura :) via Facebook http://on.fb.me/1qnIEHV

Mai avrei pensato di avere una pagina su Telesette :) Ma sono molto felice di questa nuova avventura :) via Facebook http://on.fb.me/1qnIEHV

October 13, 2014
October 12, 2014

Ringrazio davvero tutti per le dimostrazioni di affetto per la mia rubrica su RAI Uno e per come i digitali addetti ai lavori hanno accolto l’iniziativa. Anche quelli che non mi amavano particolarmente, magari superando vecchi livori, hanno messo davanti il senso di questa cosa, che penso prima di tutto faccia bene al Paese. Rimangono fuori solo gli irriducibili cronici che crepano di invidia, ma fortunatamente una mano è troppa per contarli e si sa, con quelli c’è poco da fare perché il problema credo sia prima di tutto con se stessi. Sappiate che sono 20 anni che sognavo questo spazio in questa forma. In questi anni l’ho cercato in tutti i modi, ho fatto programmi, ospitate e format di ogni tipo per cercare di portare il digitale al cuore delle persone e perché credo che per parlare con gli analogici bisogna andare sui mezzi che usano loro. Ho trovato sempre pochi spazi e mille resistenze, un po’ perché è un tema che non interessava e un po’ perché non è facile mediare questo mondo attraverso i mezzi tradizionali. Far vedere un monitor in TV è un cambio canale sicuro! Così come lo sarebbe un format dedicato. C’è chi si è distinto, come RTL 102.5, che in questi 2 anni mi ha dato grande spazio in orari di punta e grandi partner come Fulvio Giuliani. Alla fine il sogno è arrivato quando meno me l’aspettavo, ed era lui, nel posto giusto, nella fascia giusta, e su RAI Uno, la stessa rete del mitico Maestro Manzi a cui immeritatamente mi hanno paragonato in molti in questi giorni. Per me è sempre stato un mito e ache nei miei migliori sogni non avrei mai pensato potessero un giorno, anche lontanamente, paragonarmi a lui. Credo sia il momento di andare a evangelizzare lì dove si trovano gli analogici, nei loro mezzi, e parlare la loro lingua, non la nostra. Anzi, serve proprio un traduttore, digitale/analogico ;) Bisogna arrivare prima alla pancia che al cervello. Serve far venire voglia di digtiale, prima ancora di insegnare la pratica. E’ quello che credo di saper fare e ora ho un’occasione unica. Vi prometto che farò di tutto per non sprecarla, sempre che continui a piacere a RAI e non mi caccino tra due puntate :) Ah, un’ultima cosa, non conta molto, ma sappiate che la sto facendo a titolo gratuito, e sono felice così! Grazie Marco

from Facebook
via IFTTT